giovedì 17 luglio 2014

Appunti sulla femmina n.2: "Quando è meglio mettersi con la fica all'aria"


Da qualche parte ho letto questo brano di Harry Miller: "La femmina di oggi diventa ridicola quando si mette ad imitare l'uomo. Non parlo di cose tipo gli addio al nubilato orgiastici, gli spogliarellismi cretini, il parlare di cazzo come gli uomini parlano di figa. Parlo invece di mascherare la propria sensualità non ammettendo la propria istintiva tendenza all'accoppiamento, fare finta di essere come i maschi in altri modi - più subdoli, più profondi - nascondendo le proprie pulsioni sotto una coltre di sublimazioni ipocrite e artefatte (niente a che vedere con le sublimazioni maschili, sofisticate e implacabili, frutto di millenni di esercizio). E qualunque cosa può essere sublimazione ipocrita e artefatta: politica, diritti, arte, cultura, autodeterminazione, rivendicazioni, steccati ideologici, opinioni, prese di posizioni, fanatismi di vario grado, ragionamenti, pensieri, orgogli, fierezze. Ma dove c'è tutto questo non c'è più verità, verità di femmina. Perchè la femmina NON sublima. La femmina vive il proprio erotismo direttamente, frontalmente, gemendo e sanguinando. Non può girarci attorno, mascherarsi e appunto: sublimare. Ci sono volte che una femmina farebbe meglio a mettersi con la fica all'aria - una fica onesta, pulita, esplicita - invece che confondere sè stessa e gli altri con mille discorsi che non c'entrano niente".

Tre domande.

1) E' vero che la femmina ha un istintiva tendenza all'accoppiamento, all'eros, al contatto? E' vero che ha questa cosa DI PIU' dell'uomo?

2) E' vero che la femmina NON sublima? 

3) Cosa si può dire nella società di ora, che la vulgata sociologica e psicosociale ha ormai definita in preda alla "de-sublimazione" erotica? (Cioè: se prima eravamo repressi sessualmente e quindi ci impegnavamo in tante cose della vita attiva sfogando così i nostri istinti erotici, ora non siamo più repressi sessualmente ed è cosa buona e giusta - per carità - però di contro non abbiamo più le forze per occuparci di "altre cose" che non siano le nostre voglie erotiche, sensuali e ludiche, di divertimento e di intrattenimento. Prima eravamo nevrotici per un verso, ora lo siamo per l'altro).


NOTE 

1) Un articolo sulla donna, contro la donna, mezzo stupido e mezzo risentito, ma con numerosi spunti interessanti, di Iginio Ugo Tarchetti su Kill Surf City. Un altro video/articolo della stessa pasta su BlogSicilia. Continua la carrellata su L'Oltreuomo: "Sei modi in cui le donne tormentano gli uomini".

Nessun commento:

Posta un commento